FAQ

  • Il latte scremato ha la stessa quantità di calcio e proteine del latte intero?

La differenza tra latte scremato e latte intero non sta nei quantitativi di calcio e proteine bensì nelle quantità di grasso presenti. Le proteine aumentano leggermente nello scremato e diminuiscono nell'intero, mentre il calcio è pressoché invariato nei due prodotti.  
 

  • E' vero che è consigliabile far bollire il latte?

Una volta il latte veniva bollito a causa delle precarie condizioni igieniche.
Oggi non è necessario bollire il latte perché gli standard igienico-produttivi delle aziende garantiscono che il prodotto in commercio non dia problemi alla salute. Il latte viene sterilizzato e pastorizzato con appositi apparecchi con margini di sicurezza totali, mentre a casa si rischia di portare la cottura troppo avanti, creando una reazione tra proteine e carboidrati che dà luogo ad un sapore definito di "latte cotto".

 

  • Meglio il latte intero o parzialmente scremato?

Il latte Intero è indicato per i ragazzi in fase di crescita e per gli individui anziani, che hanno bisogno di grandi quantità di calcio e di un elevato contenuto proteico.
Il latte Parzialmente Scremato è invece adatto per tutti i soggetti adulti che hanno bisogno della portata energetica del latte limitando la presenza di grassi.

 

  • Come sono i valori nutrizionali del latte a Lunga Conservazione?

il latte U.H.T. o A Lunga Conservazione mantiene gli stessi valori nutrizionali del latte Intero, ma si distingue da quest'ultimo per la tipologia di conservazione e per i termini di scadenza, generalmente, a prodotto sigillato, molto più lunghi del latte Fresco pastorizzato.
E' il prodotto indicato per chi conduce una vita frenetica, per chi non ama recarsi frequentemente nei punti vendita.

 

  • Riscaldare il latte nel biberon in un forno a micro-onde è consigliabile?

Tutti gli studi svolti fino ad oggi mostrano che il cibo cotto in un forno a microonde, e quindi anche il latte, è sicuro e mantiene esattamente lo stesso valore nutritivo  di quello cotto in modo convenzionale. I due metodi di cottura si differenziano, come notato dalla nostra web-nauta, solo in quanto l’energia a microonde penetra più a fondo nel cibo , portando ad una drastica riduzione del tempo necessario alla cottura che, invece, è molto più lungo in un forno convenzionale, poiché in questo caso si basa sulla conduzione del calore dalla superficie del cibo in cottura verso il suo interno.
 

  • Il latte è un alimento allergizzante?

FALSO: l’allergia alimentare è una reazione eccessiva di difesa da parte del nostro organismo verso uno specifico componente dell’alimentazione. Certe persone sono allergiche alle proteine del latte di mucca: il loro sistema immunitario le considera “aggressive” e cerca di eliminarle.
 

  • Il latte è troppo acido, può far male allo stomaco?

FALSO: il latte è neutro. Non dovrebbe pertanto essere responsabile del mal di stomaco nelle persone sensibili agli alimenti acidi. Al contrario, può causare mal di pancia o gonfiore, in questo caso si parla di intolleranza al lattosio. Questa intolleranza si spiega con un’insufficienza o addirittura assenza di un enzima digestivo chiamato lattasi che ha il compito di trasportare il lattosio nell’intestino. In questi casi l’intervento di un medico specialista vi aiuterà e vi aiuterà.
Queste persone trovano in commercio vari tipi di latte a basso contenuto di lattosio o prodotti come latte fermentato, yogurt e formaggi che ne contengono poco.
 

  • Il latte favorisce l’insorgere di certi tumori?

FALSO: il cancro è una malattia plurifattoriale. Non è ragionevole pensare che un solo alimento ne favorisca la comparsa.